Società della Salute della Zona Pisana
Consorzio Pubblico di funzioni
Via Saragat, 24 - 56121 Pisa

Avvisi e Notizie

 

Così la SdS Pisana celebra la Festa della Donna. L’appuntamento è per venerdì 8 marzo alle 18 nella sala del Palazzo dei Dodici di Piazza dei Cavalieri. La protagonista Livia Castellana: “Sarà una rivisitazione ad hoc dei personaggi femminili della raccolta di Mario Tobino” 

La presidente della SdS Pisana Gianna Gambaccini: “L’impegno per la difesa e l’affermazione dei diritti delle donne è, e deve rimanere, una battaglia di tutti”

 

PISA, mercoledì 6 marzo 2019 – “Per le antiche scale”, la raccolta di racconti di Mario Tobino, interpretata da Livia Castellana, attrice romana trapiantata a Sarteano, nel senese, da anni impegnata nel portare sui palcoscenici la condizione della donna. E’ anche così che a Pisa si celebrerà la Festa della Donna dell’8 marzo, con una rivisitazione ad hoc, fatta a posta per l’occasione, dell’opera dello scrittore e psichiatra lucchese, uno spettacolo promosso e organizzato dalla Società della Salute della Zona Pisana. “Sarà un monologo in cui darò voce ad alcune delle protagoniste femminili della raccolta – racconta l’attrice -: un piccolo viaggio in un universo non troppo esplorato come quello della pazzia al femminile, vista dalla prospettiva di un uomo, come Tobino, che a Maggiano, sede dell’ex ospedale psichiatrico di Lucca, non solo lavorava ma aveva anche scelto di vivere”.

L’appuntamento è per venerdì 8 marzo alle 18 nella sala del Palazzo dei Dodici di Piazza dei Cavalieri, messa a disposizione gratuitamente dall’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano.

“L’impegno per la difesa e l’affermazione dei diritti delle donne è, e deve rimanere, una battaglia di tutti, a prescindere dalle forze politiche d’appartenenza – sottolinea la presidente della Società della Salute della Zona Pisana Gianna Gambaccini -. Abbiamo scelto di celebrare la festa dell’8 marzo con questo spettacolo perché riteniamo utile anche ad accendere una luce su un fenomeno crescente ma ancora poco affrontato come il rapporto fra salute mentale e violenza sulle donne: sia per il grave di disagio psichico in cui spesso precipitano le vittime, sia per la condizione di particolare situazione di fragilità che vive chi è alle prese con problemi di salute mentale, da proteggere e anche e soprattutto da coloro che di tale condizione si vorrebbero approfittare”.

Prima dell’inizio dello spettacolo i saluti della dottoressa Gambaccini e del Presidente dell’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano Umberto Ascani e l’intervento della dottoressa Edi Pieri, coordinatrice dell’area salute mentale del SerD della Zona Pisana.

Attachments: