Società della Salute della Zona Pisana
Consorzio Pubblico di funzioni
Via Saragat, 24 - 56121 Pisa

Avvisi e Notizie

Il punto sulle iniziative realizzate e quelle in cantiere da parte del progetto che sostiene il bambino di Pontedera alle prese con una grave e rara malattia neurologica. La Presidente della SdS Pisana Gianna Gambaccini: ''Noi continueremo ad esserci''.

Pisa, giovedì 6 giugno 2019 - L'ultimo in ordine di tempo è niente meno che Leo Messi: «Forza Christian non mollare», dice il fuoriclasse argentino del Barcellona in un video pubblicato sui social che è diventato virale. Prima di lui era stata la volta di Robi Baggio: «Le sfide aiutano a crescere, tu devi vincere la tua» è stato il videomessaggio del ‘Divin Codino’. Poi ci sono stati Ibrahimovic («Dai Christian, sei più forte di me»), il commissario tecnico della nazionale Roberto Mancini («Ti aspettiamo a Coverciano») Totti, De Rossi, Del Piero, Buffon, Pirlo, Antonio Conte, Pogba, Shevchenko, e Mbappè solo per citare alcuni dei più famosi. In tutto sono stati 782 i videomessaggi dei big del calcio e dello sport per Christian Picarella, il bambino di Pontedera che lotta dalla nascita con unauna rara e grave malattia neurologica, la Cdkl5. Un lungo e caldissimo abbraccio dal mondo dorato del pallone nei confronti di un bambino impegnato nella battaglia più importante. E’ un altro dei tanti obiettivi centrati da “Insieme per Christian”, il progetto lanciato nel 2015 Giacomo Di Sacco e Fabio Grasci per sostenere la famiglia del piccolo di Pontedera che ha coinvolto giovani, scuole, istituzioni e campioni dello sport.

Il punto e le prospettive future sono stati tracciati ieri mattina all’istituto Santoni nel corso di una conferenza stampa cui ha preso parte anche un commosso Nicola Picarella: «Quando, insieme a mia moglie, guardiamo i video dobbiamo darci un pizziccotto per renderci conto che è tutto vero che stanno parlando della nostra lotta – ha detto –: davvero non so come ringraziare Giacomo  e Fabio (Di Sacco e Grasci, ndr) che per me sono diventati davvero come fratelli», ha detto intervistato dal giornalista Massimo Marini, intervenuto all’iniziativa insieme ad Andrea Bagnoli, noto procuratore sportivo, all’ex calciatore Toni Carruezzo e, soprattutto, Luca Pechino, vocalist e dj pisano, amatissimo dai più giovani. Che a settembre, a Calambrone, sarà fra i protagonisti nel salotto di Massimo Marini a Eliopoli di una serata dedicata interamente al piccolo Christian insieme al gruppo di Metempsicosi, il team di deejay nato e formatosi all’Insomnia. E che ieri ha lanciato anche una nuova idea: «Proporrò ai miei colleghi di fare una canzone per questo giovanissimo lottare e di metterla in commercio donando alla sua famiglia tutti i proventi della vendita».

Pronte a mobilitarsi anche le istituzioni: «Abbiamo già dato un piccolo contributo di due mila euro nelle settimane scorse per sostenere le attività dell'associazione – ha detto la Presidente della Società della Salute della Zona Pisana Gianna Gambaccini, assessore alle politiche sociali del comune di Pisa -, ma continueremo a sostenerla anche in futuro, assicurando il supporto necessario per le iniziative che verranno messe in campo»