Società della Salute della Zona Pisana
Consorzio Pubblico di funzioni
Via Saragat, 24 - 56121 Pisa

Avvisi e Notizie

Appuntamento per sabato e domenica alla Leopolda. Ci si potrà divertire con Lungarno, il gioco ambientato sul Lungofiume cittadino, e con Er Gioo, dedicato al Gioco del Ponte. In tutto a disposizione oltre 300 titoli. E al Bastione Sangallo spazio ad una locanda fantasy dedicata al gioco di ruolo dal vivo

 

Si potrà giocare a Rail Road Revolution, il gioco che ripercorre l’epopea della costruzione della ferrovia negli Stati Uniti, ma anche a Lungarno, immaginandosi nobili della Pisa del ‘500 impegnati nella costruzione dei palazzi che si affacciano sul lungo fiume cittadino. Senza dimenticare Zhanguo e la costruzione della muraglia cinese e nemmeno Lorenzo Il Magnifico, gioco andato esaurito dopo la presentazione a Lucca Comics nel novembre scorso e messo eccezionalmente a disposizione per questo fine settimana. Torna PisaCon, l’ottava edizione della kermesse dedicata agli appassionati del gioco da tavolo e intelligente organizzata dai ragazzi dell’associazione Tana dei Goblin di Pisa, ideatori e promotori dell’iniziativa fin dall’inizio, in collaborazione con Secondi Figli, l’associazione pisana dedicata ai giochi di ruolo, la sponsorizzazione di Unicoop Firenze sezione soci di Pisa e il sostegno di Società della Salute della Zona Pisana, Comune di Pisa e Lucca Comics and Games.

Come da tradizione l’appuntamento è alla Casa della Città Leopolda per sabato 18 (dalle 10 alle 24) e domenica 19 marzo (dalle 10 alle 20). Attese circa cinquemila persone, “più o meno lo stesso numero di visitatori e giocatori che hanno partecipato alle edizioni precedenti” racconta Luca Bacciarelli della Tana dei Goblin. Pisacon non è una fiera e nemmeno un’esposizione, ma un po’ tutte e due le cose e anche molto di più: “Il nostro obiettivo – prosegue Bacciarelli - è promuovere la cultura del gioco intelligente, come occasione privilegiata di socializzazione e aggregazione fra persone di qualsiasi età”.

Si potrà farlo soprattutto giocando. Con uno degli oltre trecento titoli messi a disposizione dalla Tana dei Goblin, con tanto di volontari dell’associazione pronti a spiegare regole e obiettivi di ciascuno. Ma anche accogliendo la proposta della Ludoteca Scientifica che proporrà una serie di giochi ed esperimenti per far conoscere il lato ludico e curioso della scienza e della matematica. Ci saranno anche i giochi di legno e latta dell’Ingegneria Buon Sollazzo, associazione impegnata nella realizzazione di giocattoli con materiale di recupero, e l’Orange Team della Lego, promotore di Pisabrickart, che porterà i diorami della Lego e allestirà un’area interamente dedicata ai mattoncini più famosi del mondo.

Chi ama la competizione non avrà che l’imbarazzo della scelta: nel programma di Pisacon, infatti, ci sono anche tornei di rilevanza regionale e nazionale dedicate alle carte collezionabili e ai giochi da tavolo, oltre alla quinta edizione del campionato italiano di Ricochet Robots, uno dei rompicapo più praticati al mondo che consente di partecipare contemporaneamente fino ad un massimo di cento giocatori.

Poi gli incontri con gli autori. Le “stelle” dell’ottava edizione di Pisacon saranno Daniele Canestrelli, insieme al fumettista Frederic Henri Orsini ideatore di Er Gioo, interamente dedicato al Gioco del Ponte. Ma anche Marco Canetta e Stefania Niccoli, inventori di Rail Road Revolution ma anche di African Park (2009) e Zhanguo (2015) che ha avuto un successo strepitoso alla fiera internazionale del gioco da tavolo di Essen. E il pisano Michele Mura alias “Favar”, cofondatore della “Tana dei Goblin Pisa” e autore, fra gli altri, di Lungarno e Jerusalem, gioco ambientato a Gerusalemme durante le crociate.

Una particolare attenzione sarà dedicata anche alla Cina, un Paese in cui la cultura del gioco è molto diffusa e praticata: a PisaCon, infatti, anche quest’anno sarà presente ToscanaGo, l’associazione impegnata nella diffusione del Go, il gioco nato 2.500 anni fa in Cina e che ancora oggi è uno dei più popolari e praticati di tutto l’Estremo Oriente. E per la prima volta ci sarà pure la Federazione italiana Mahjong per far conoscere il tradizionale gioco da scacchiera del Sol Levante.

E per gli amanti dei giochi di ruolo basterà passeggiare qualche centinaio di metri e spostarsi al Bastione Sangallo che entrambi i giorni proporrà, fino alle 18, oltre alla possibilità di giocare dal vivo a famosi giochi da tavolo, una locanda fantasy interattiva allestita da I Secondi Figli .

“Perchè la Società della Salute e l’assessorato al sociale del Comune sostengono un’iniziativa di questo genere? – ha spiegato l’assessore Sandra Capuzzi, presidente della SdS della Zona Pisana – Semplice: perché è una proposta sana e capace di fare prevenzione in modo divertente e intelligente rispetto al rapido diffondersi della dipendenza da gioco anche dalle nostre zone se è vero che, come dimostrano studi epidemiologici finanziati dalla Regione, colpisce una percentuale fra lo 0,8 e l’1,5% della popolazione adulta. E anche capace di indicare un altro modo di trascorrere le sere dei fine settimana: si può tirar tardi in modo divertente senza per forza lasciarsi andare a quei fenomeni di degrado che, tavolta, contraddistinguono la cosiddetta movida”. Il programma dettagliato e tutte le altre informazioni al sito www.pisacon.it.