Società della Salute della Zona Pisana
Consorzio Pubblico di funzioni
Via Saragat, 24 - 56121 Pisa

Avvisi e Notizie

In programma domani la conferenza pubblica al Polo Fibonacci e la passeggiata di meditazione nel centro storico. Seguirà la quattro giorni di ritiro spirituale nel Parco di San Rossore

 

Tornano a Pisa i monaci di Plum Village, il monastero buddista più grande dell’Occidente fondato nel 1982 in Francia da Thich Nhat Hanh, il maestro vietnamita candidato al Premio Nobel per la pace da Martin Luther King.

Rimarranno all’ombra della Torre per quasi una settimana, impegnati in un fitto calendario di eventi patrocinati dal Comune di Pisa, e supportati da Società della Salute e Asl, che coinvolgeranno anche il Parco di San Rossore.

Il primo appuntamento è per domani, martedì 9 maggio, con la conferenza pubblica “La pace come esperienza di sé”, che si svolgerà dalle 9 alle 12 nell’Aula Magna “Pontecorvo” del Polo Fibonacci (Largo Bruno Pontecorvo, 3).       L’iniziativa si inserisce all’interno del ciclo di giornate di studio “Fatti non fummo”, giunto alla terza edizione e promosso da Asl e Società della Salute della Zona Pisana, che si propone di approfondire la relazione tra condizione umana e salute mentale.

Apriranno l’incontro con i Monaci e le Monache di Plum Village, gli interventi di Sandra Capuzzi, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pisa e Alessandro Campani, direttore della Società della Salute della Zona Pisana. Seguirà alle 12 un’ora di camminata di meditazione nel centro storico della città.

La permanenza dei monaci si prolungherà nei giorni successivi grazie anche alla disponibilità del Parco di Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli. Giovedì 11 maggio inizierà infatti un ritiro di meditazione di quattro giorni, guidato dai religiosi del monastero di Plum Village, che sarà ospitato nel territorio della tenuta. Il ritiro si concluderà domenica 14 maggio, con la camminata di meditazione aperta alla cittadinanza: ritrovo alle 10 alla Sterpaia (la partecipazione è gratuita). Per informazioni e iscrizioni agli eventi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“L'obiettivo degli incontri con i monaci è quello di coltivare un discorso iniziato con la città di Pisa due anni fa con la conferenza tenuta all'interno del ciclo di seminari  "Fatti non fummo a  vivere come bruti" – spiega Paolo Cantoresi, coordinatore dei Centri Diurni della Salute Mentale Adulti Azienda USL di Pisa - . Vista la forte partecipazione agli eventi organizzati lo scorso anno e la richiesta da parte della comunità, abbiamo deciso di replicare anche quest’anno questa importante esperienza di riflessione e consapevolezza”.

“L’insegnamento di Thich Nhat Hanh supera qualsiasi divisione di ordine confessionale, di vita laica o comunità monastica – ha spiegato Sandra Capuzzi, assessore alle Politiche sociali del Comune di Pisa e presidente della Sds pisana – L’anno scorso è stato fatto un ottimo lavoro di rete tra comunità e istituzioni, che ha portato a una grandissima risposta da parte della cittadinanza, di cui siamo molto soddisfatti. Abbiamo la responsabilità di occuparci anche di crisi valoriale e abbiamo più che mai abbiamo bisogno che la persona torni ad essere al centro della politica: iniziative di questo genere vanno nella direzione giusta”. 

Attachments: